L’AUTOLESIONISMO

Si parla di autolesionismo quando una persona si causa del male in modo deliberato, ripetitivo, impulsivo ma non letale. Le modalità più frequenti sono: tagliarsi, graffiarsi, strapparsi croste o interferire con la guarigione di ferite, bruciarsi, pizzicarsi, provocarsi infezioni, inserire oggetti in ferite, procurarsi lividi e ferite, strapparsi i capelli, sbattere la testa o altre parti del corpo contro il muro, e altre forme di dolore fisico auto inflitto.

Leggi

La Corazza Caratteriale

le resistenze caratteriali, nel loro insieme, danno vita alla corazza o armatura caratteriale, essa in sostanza esprime il modo di funzionare della persona. Se da un lato la corazza serve all’individuo per fronteggiare le esperienze frustranti e dolorose della vita, dall’altro lo blocca nel suo movimento vitale, allora come uscirne?

Leggi
Dott.ssa Monica Di Girolamo
Invia via WhatsApp